Stai cercando una badante per la tuo genitore o caro? Comincia con cosa NON devi fare per sceglierla

 

Consigli utili su come NON scegliere una badante “fai da te”

  1. Non mettere MAI annunci su giornali di annunci o siti internet: verrai di sicuro inondato da migliaia di telefonate e non capirai più nulla nel giro di poche ore. Le telefonate andranno avanti per settimane, se non per mesi. Ad ogni telefonata dovrai chiedere lo spelling di nomi incomprensibili, avrai scoperto che il 90% delle badanti si fa chiamare con nomi italiani per semplificare la loro memorizzazione, avrai saputo tutto dei loro familiari (in teoria) ammalati che attendono a casa i soldi per curarsi e dei figli che si aspettano da te i soldi per nutrirsi, sentirai promesse su promesse, gente che millanterà titoli di studio, avrai trattato sullo stipendio con almeno una decina di sconosciute, e avrai fissato  qualche appuntamento. Tolti gli appuntamenti mancati, probabilmente nessuna delle persone che a casaccio incontrerai, farà al caso tuo.
  2. Se ti rivolgi alla parrocchia sappi che prendono le richieste di chi cerca questo tipo di lavoro e te le passano senza verifica alcuna alla persona che loro ritengono più bisognosa. Purtroppo, spesso non hanno la benché minima idea di chi siano le persone con cui ti stanno mettendo in contatto e mai e poi mai verificheranno se quello che dice e quello che ha fatto in vita corrispondono, tantomeno se hanno un regolare permesso di soggiorno. Semplicemente passano bigliettini e numeri telefonici. Giustamente non è loro preoccupazione se una persona è clandestina in Italia, ma che sia credente e bisognosa.
  3. Non chiedere aiuto alla tua domestica a meno che non sia persona assai fidata. Molti stranieri hanno la pessima abitudine di taglieggiarsi fra di loro e quindi, la persona che si prenderà cura del tuo caro è assai improbabile che sia la più giusta, ma solo quella che ha investito 200 o 300 euro (se non di più) per comperare il lavoro alla domestica.
  4. Non assumere MAI una persona in nero!! Andate in un CAAF qualsiasi per richiedere informazioni sui voucher o leggete articoli in internet. Uno riepilogativo ed interessante è su Adnkronos. Ma perchè? Perchè nel momento che l’assistito ha un malore che richiede un soccorso ambulanziero, l’assistente potrebbe scappare invece di aiutare perchè per contattare i soccorsi bisogna identificarsi! Chi dovrebbe dire di essere? Un’amica che passava di lì? E se non è nemmeno regolare in Italia?
    E se maleauguratamente la persona che avete scelto si rivela poco affidabile (o altro) e la volete allontanare, Lei potrebbe:

    1. ricattarvi
    2. denunciarvi ai sindacati
    3. mandare degli “amici”
    4. chiedervi una cifra a sua discrezione come TFR
    5. aver fatto copia delle chiavi di casa e sapere quando non trova nessuno dentro

Questi sono solo i primi consigli utili che ci sentiamo di dare alle famiglie che intendono cercare da soli una badante per un loro caro.
Suggerisco inoltre, di contattare un CAAF regolarmente (1 o 2 vote l’anno) per sentire se le leggi sono cambiate.
La soluzione ideale per trovare una brava badante sarebbe quella di prenderne una che già conosci, perché magari ha curato il genitore scomparso di un tuo amico. Purtroppo però, spesso quando se ne conosce una brava è sempre molto ricercata e, in ogni caso, potrebbe non essere la scelta che va bene per voi, anche fosse per una incompatibilità di orari lavorativi o se il vostro caro ha patologie difficili da gestire.
La selezione sarà quindi basata su una rosa di candidate un molto ristretta. Devi avere fortuna, molto.

 

Cosa ti rimane da fare, allora?

Puoi rivolgerti alla Cooperativa PerLa Badante, che seleziona le badanti ed i badanti uno ad uno, ne verifica le referenze, ne controlla la regolarità e, in molti casi, offre una rosa di candidati di già conprovata affidabilità.

Si potranno godere delle agevolazioni fiscali, ove possibile, in caso di malattia dell’assistente vi verrà mandata la sostituzione senza alcun costo aggiuntivo e saprete di avere una persona di fiducia accanto al vostro caro.


SERVIZI DI ASSISTENZA PERSONALIZZATA PER: anziani, malati, disabili e persone non autosufficienti.

I nostri servizi permettono alle persone anziane e disabili di restare al proprio domicilio il più possibile ritardando o evitando l’ingresso in strutture di ricovero e di ospedalizzazione o favorirne le dimissioni.



La Citazione


L'essere umano resta una persona anche quando la malattia, la senilità, la demenza, impediscono una vita sociale e di comunicazione.
La malattia può trasformare l'uomo in un essere privo di autonomia ma non cancella l'individuo che è stato e che è nella sua globalità di psiche e corpo.
E. Trucco Borgogno

Condividici su
Cooperativa Sociale PerLa Badante Padova - Via Chiesanuova 167, 35136 Padova

Tel.    049 5390554    -    049 7423221
Cell.    347 4748942    334 6493214


Design by: TrustMe